I ravioli greci di Giovanni Rana…oppa!!

Li ho assaggiati per voi, e dopo i messicani ero un po’ scettica.

Sulla confezione leggiamo: “Tutto il sole e il calore della Grecia in questi tortellini con saporita feta e olive Kalamata: le olive greche dal colore nero e dalla polpa succosa.
I due ingredienti più famosi della cucina greca, reinterpretati dal maestro della pasta fresca italiana”.

E devo ammettere, all’apertura del

 

la confezione nessun odore molesto anzi, si sente in lontananza il profumo delle olive!

 

I valori nutrizionali per 100 gr di prodotto sono in linea con gli altri tipi di ravioli, leggermente più grassi per la presenza della feta.

Valore energetico 1214 kJ / 290 kcal
Proteine 11,00 g
Carboidrati 29,00 g
   di cui zuccheri 4,00 g
Grassi 14,00 g
   di cui acidi grassi saturi 7,50 g
Sale 1,40 g
Impiattamento semplice: pomodorini, olive, e volendo salsina con avocado e semi di girasole

 

 

Giudizio personale ed esperienza sensoriale

Odore:

come detto sopra, all’apertura della confezione, non ne sprigiona nessun cattivo odore, anzi si sente il profumo delle olive.

Sapore:

per chi ama la feta (condizione imprescindibile per amare questi ravioli) molto molto gustosi. Ben bilanciato il sapore tra le olive e la feta, sapida, salata, sembra un’insalata greca calda dentro un raviolo!

Consistenza:

nei ravioli troviamo pezzetti di olive e feta ben amalgamati. Buoni buoni!

Come li ho cucinati:
semplici, ho scaldato in padella con olio d’oliva e uno spicchio d’aglio i pomodorini, ho messo basilico fresco, qualche oliva e sale.

A parte, perché amo in maniera esagerata l’avocado e la sua provitamina A, ho frullato avocado con limone e sale e ho messo poca salsa sul piatto, cosparsa di semi di girasoli per rendere il tutto un po’ croccante. La salsa si può semplicemente omettere, aggiunge grassi monoinsaturi e tanto acido folico. Pensando alle donne incinte, ho reso i ravioli di Rana adatti alla gravidanza, in sostanza una bomba di vitamine!

Digestione:
Perfetta, non è stata necessario l’ouzo per digerirli!

Giudizio assolutamente personale
Bravo signor Rana, buoni buoni questi ravioli. Al contrario di quelli messicani, questi a mio parere incontrano i gusti di molte più persone. Ovviamente, si deve amare la feta, altrimenti il discorso non vale.

Provateli e fatemi sapere se vi sono piaciuti, e datemi le vostre ricette!!

 

Molto buoni

 

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *